Exogini: aneddoti per una conversazione sui collezionabili GIG

  • Gli exogini sono stati lanciati sul mercato Italiano nel 1987. Originariamente, gli exogini arrivano dal Giappone, come gadget a supporto della serie di manga “Kinnikuman.”

    exogini

    Solo alcune delle colorazioni disponibili

  • Sono tecnicamente delle staction-figure: figurine statiche
  • Sono stati lanciati con eguale successo in diverse nazioni, ma solo in Italia si chiamavano Exogini: gli americani li ricordano come M.U.S.C.L.E. I francesi li conoscono come Cosmix.
  • Il costo di una bustina era 500 lire (wow).
  • Kinnikuman è un anime giapponese del 1979 dal quale sono stati tratti anche 7(!) film e tre videogiochi. Per saperne di più vi rimando alla wikipedia.

    maxresdefault

    Per vostra referenza, il protagonista sarebbe l’exogino “Aquila”

  • Sono state lanciate tre serie di exogini. La seconda completamente slegata dalla prima e tema Ninja. La terza, arrivata solo nel 1998, ha avuto poco successo.
  • Ovviamente non possono mancare i collezionisti di Exogini (e un bel sito vintage direttamente dal 2000). Si tratta della risorsa più completa che si possa trovare online.
  • Quanto può valere un Exogino raro? Non molto, a giudicare dai prezzi su Bay. In Italia invece, ci crediamo di più.
  • Ne parla anche il dottor Manhattan, con il suo stile inimitabile.
  • Vi ricordate la piramide da 20 e 40 pezzi?

    PiramideLato1

    Piramide di paura

  • E anche l’album di figurine, con un errore di stampa sul retro parecchio divertente. Riuscite a trovarlo?

    curiosita_bustina

    I migliori “ani” della nostra vita

  • Infine, naturalmente, la pubblicità in TV:
  • Il migliore di tutti secondo il sottoscritto? Naturalmente Testa di roccia
    Exogini – Testa di roccia – colore: nero, rosa trasparente o grigio metallizzato (1987)