Supercar Gattiger: aneddotti per una conversazione sul cartone animato giapponese

  • Cho Supercar Gattiger (titolo originale) e’ uscito in italia nel 1981.
  • Il nome “Gattiger” (erroneamente pronunciato “gàttigher” nella vecchia sigla degli anni Ottanta) nasce dall’unione della parola giapponese gattai (unione) con la parola inglese tiger (tigre). La pronuncia corretta sarebbe pertanto “gattàigher” (ci dice Wikipedia).
  • Nei nostri ricordi da bambino sembravano molti di piu’, ma in realta’ gli episodi della serie erano solamente 22
  • In realta’ gli episodi trasmessi in italia erano 25 ma solo perche’ l’emittente che acquistò la serie negli anni 80 pensò di ricavare alcuni episodi montando alcuni spezzoni di altri già trasmessi. Incredibile. Negli anni 80 si poteva tutto.
  • Il regista e’ Motosuke Takahashi, autore di molte delle opere che ricordiamo da bambini: dall’Ape Maya a Lamu’
  • Sigla
    https://www.youtube.com/watch?v=PMmeIcK1WnM
  • Il gattiger era solo uno dei tanti cartoni a sfondo automobilistico dell’epoca. Ricordiamo anche “Ken Falco” e “Gran Prix e il campionissimo“.
  • Un’altra conferma che gli anni 80 fossero un far west: La sigla iniziale e’ ampiamente rubata (ma proprio senza vergogna) da una musica di Ennio morricone. Si tratta del brano Dance On prodotto per il film “Come sei”. Eccolo:
    https://www.youtube.com/watch?v=V2UZ2qD_8do
  • La trama si regge tutta su battaglie tra demoni e umani per rubare i segreti del motore ad energia solare della superauto, in un mondo condizionato dall’esaurimento dei combustibili fossili. L’ambientazione del cartone animato e’ piuttosto irrealisticamente il 1977 (se non altro per la tecnologia utilizzata), ma il tema trattato e’ sociologicamente molto sensato: quelli erano gli anni della crisi energetica.
  • I gran premi si correvano nelle americhe, al Polo Nord…e in Spagna
  • Forse non tutti sanno che Jo Tabuki, il personaggio principale, e’ doppiato da Massimo Lopez, mentre il bambino del gruppo e la regina dei Demoni sono interpretati da Anna Marchesini. Tullio Solenghi e’ l’unico a mancare del famoso trio.
  • Al di la’ dell insegnamento naturalistico, la condanna di ogni individualismo riempie ogni angolo della serie. Chi fa da solo perde o muore.

    personaggi supercar gattiger

    Ricordate che l’unione fa sempre la forza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *